top of page

Il rumeno, un valore aggiunto

RUMANO _DSF1356.JPG

 

Perché dedicare una pagina del mio sito alla lingua rumena?

 

Perché credo fermamente che avere a disposizione una traduttrice madrelingua italiana per la traduzione dei tuoi testi dal rumeno sia un gran vantaggio e un valore aggiunto.

 

Putroppo siamo in pochi a lavorare in questa combinazione linguistica e un traduttore madrelingua garantirà senza dubbio alle tue traduzioni il grado di professionalità e accuratezza necessario, in particolare quando si tratta di testi altamente tecnici.

Se vuoi sapere come sono diventata traduttrice dal rumeno all'italiano, continua a leggere.

 

Ho scoperto la lingua rumena tanti anni fa a Madrid, un po’ per caso, viaggiando in treno da pendolare, per strada, nei negozi... e con essa ho anche scoperto che le persone rumene hanno una gran predisposizione all’apprendimento delle lingue straniere. Sarà la TV in lingua originale con sottotitoli, sarà che si spostano molto per lavoro e per necessità devono imparare la lingua del paese di arrivo. Beh, questo aspetto mi ha sorpresa, così come mi ha sorpresa il fatto che pochissimi italiani si interessano a questa lingua romanza con influenze slave, francesi, greche, turche, e non solo. Una lingua al contempo mediterranea ed est-europea. A mio parere interessantissima.

 

E così mi sono messa all’opera.

 

Studio questa lingua da 15 anni, e da circa 7 traduco principalmente testi giuridici, medici e tecnici nella mia lingua materna, l'italiano.

Il rumeno ha avuto un’importanza decisiva nella mia carriera come traduttrice, perché mi ha offerto sbocchi nuovi, una nuova nicchia di lavoro, un nuovo pubblico e nuove competenze, e, grazie a questa nuova combinazione linguistica, offro un valore aggiunto ai miei clienti, in quanto le alte competenze linguistiche acquisite con gli anni nella mia lingua materna si uniscono alla possibilità di comprendere in modo approfondito testi molto complessi redatti in lingua rumena.

Le relazioni tra l’Italia e la Romania sono da secoli molto strette, e con l’adesione della Romania all’Unione europea nel 2007 si sono notevolmente rafforzate, da qui un ingente scambio di documentazione di ogni tipo tra i due paesi, in diversi ambiti della vita quotidiana, quali economia, commercio, immigrazione, istruzione, giustizia, turismo e molto altro ancora.

Il mio ruolo attuale quale traduttrice e interprete da questa lingua verso l’italiano è creare ponti sempre più saldi tra il popolo rumeno e quello italiano e facilitare le interazioni tra i due paesi.

Sono molto orgogliosa del percorso intrapreso con la lingua rumena, che mi ha portata ad aprire la mente su una nuova realtà a me sconosciuta. Credo fermamente che un approccio incentrato sulla conoscenza dell’altro al di là dei cliché e degli stereotipi possa contribuire a rompere barriere e a rendere il mondo un po’ più accogliente.

bottom of page